Eleison Comments

I colpi di mammona – II

By Eleison Comments in Commenti Eleison on Luglio 11, 2020

image_pdfPDFimage_printPrint

Così, quando nel 1913 gli uomini danarosi hanno finalmente ingannato il Congresso degli Stati Uniti per creare la Federal Reserve come banca centrale per prendere il controllo della massa monetaria negli Stati Uniti, sapevano di essere sulla buona strada per controllare completamente gli Stati Uniti. Si noti che se solo più deputati avessero amato di più il loro paese e meno il denaro, la legge che ha creato la Fed non sarebbe sicuramente mai passata, ma nelle moderne democrazie è il popolo che vota in carica i politici che approvano le leggi. Che nessuno faccia finta che i popoli nelle democrazie non siano da biasimare per le disgrazie dei loro politici. È Dio che nomina i governanti in qualsiasi paese (Prov. VIII, 15), in funzione di ciò che il popolo merita.

Per oltre un secolo dalla fondazione, la Fed, ha solo guadagnato in potere e influenza. La prima guerra mondiale (1914–1918) richiedeva denaro. La Fed lo ha fornito. Gli USA divennero una potenza mondiale. La seconda guerra mondiale (1939–1941) richiese molto denaro. La Fed lo ha fornito. Gli Stati Uniti vittoriosi divennero una superpotenza mondiale. D’ora in poi, come potranno mai i patrioti lamentarsi della Fed? Anche se Woodrow Wilson, presidente per tutta la prima guerra mondiale, scrisse: “Alcuni dei più grandi uomini negli USA, nel campo del commercio e della produzione, hanno paura di qualcosa. Sanno che c’è un potere da qualche parte così organizzato, così sottile, così vigile, così incastrato, così completo, così pervasivo, che farebbero meglio a non parlarne a voce alta quando ne parlano in segno di condanna”. Questo potere è quello che ha diretto la Fed da allora, e di cui un Presidente dopo l’altro è stato solo il burattino. Il denaro motiva. Dio da solo motiva di più, purtroppo però nel 1914, in pochi paesi il popolo si è rivolto a Dio a sufficienza, perché il potere del denaro fosse sopraffatto da Lui.

Così, dopo aver promesso di porre fine al ciclo di boom e fallimento, nel 1929 la Fed progettò il più grande fallimento esistito fino ad allora, la Grande Depressione, che aumentò notevolmente la loro potenza. Molti patrioti nel corso degli anni hanno visto chiaro, e hanno cercato di convincere il Congresso a sciogliere la Fed, ma il potere nascosto del denaro, al servizio dei propri interessi, è stato troppo forte, fino ad oggi. Ai nostri tempi, nel settembre dell’anno scorso, per “salvare” dal collasso l’economia statunitense in difficoltà, la Fed ha iniziato un’immissione di emergenza di denaro contante, fatto dal nulla, nel mercato dei pronti contro termine, che minacciava di impossessarsi per mancanza di contanti. La Fed aveva promesso che le immissioni sarebbero state temporanee, ma da allora sono solo aumentate. Poi è arrivato il forzato panico dal virus e la chiusura di così tante aziende che la Fed ha avuto una scusa perfetta per ampliare il suo bilancio da allora. Dire che ora sta comprando il mondo non è certo un’esagerazione. Dal momento che la gente ha ancora fiducia nel dollaro, allora la Fed può ancora “salvare”, con i suoi “soldi finti”, i sistemi che falliscono in qualsiasi parte del mondo, almeno fino a quando quella fiducia non crolla, ma per allora tutti i sistemi “salvati” saranno nelle catene del debito – verso la Fed.

I disordini provocati dal panico del Covid e dal caso George Floyd sono diretti successori dell’11 settembre – panico fabbricato dalle menzogne dei politici e dei loro miserabili media, che si tratti di “terroristi mortali” o di “un virus mortifero”, quando tutti ora sanno che l’11 settembre può essere stato solo un lavoro dall’interno, e il virus Corona non è peggiore di qualsiasi altro virus influenzale. Per quanto riguarda i disordini, l’autopsia di Floyd ha dimostrato che non è morto per soffocamento causato dalla polizia, ma per la pesante overdose di una pericolosa droga. Perché, il potere del denaro di Woodrow Wilson sa da tempo che la paura del panico è uno dei mezzi migliori per manipolare la gente, e così i loro politici e i media continuano a sostenere le menzogne del potere del denaro fin da Pearl Harbour (1941) e dall’assassinio di Kennedy (1963), e così via. Quando i popoli si allontanano da Dio che è la Via, la Verità e la Vita (Gv XIV, 6), si allontanano dalla Verità e sono tenuti ad aprirsi al Padre della menzogna (Gv VIII, 44). E Satana interviene volentieri, travestendosi naturalmente da angelo della luce (II Cor. XI, 14–15).

Ma come può un Superiore Distrettuale della Fraternità San Pio X affermare che il panico prodotto dal Coronavirus non è “non è affar nostro”? Come può un ecclesiastico cattolico dire che queste enormi menzogne che servono a corrompere il mondo intero “non sono affari nostri”? Da dove vengono le anime da salvare per il cielo di Dio, se non dal mondo di menzogne che ci circonda? Come possono i capi della Chiesa non vedere come parte del loro dovere sfidare queste “potenze d’inganno”, bollate da Dio come la Sua punizione per la mancanza di amore degli uomini per la verità (II Tess.II, 11)?

Kyrie eleison.