Fatima

Sepoltura della Chiesa – II

Sepoltura della Chiesa – II posted in Commenti Eleison on Aprile 25, 2020

Due settimane fa questi “Commenti” hanno sollevato un doppio interrogativo su come la Chiesa cattolica, nella sua attuale angoscia, paragonabile al tempo trascorso da Nostro Signore tra la Sua crocifissione e la Sua risurrezione, possa prima di tutto sopravvivere nella sua “tomba” e poi risorgere da essa. Una prima parte della risposta è stata, in generale, che in ciò che Dio Onnipotente può o vuole fare non si limita a quello che gli esseri umani possono pensare, anzi ci si può aspettare che Egli faccia l’inaspettato. Nel quinto Mistero gaudioso del Santo Rosario, Sua Madre stessa era perplessa per l’apparente indifferenza per la sua felicità di suo Figlio, altrimenti totalmente obbediente.

Poi, in particolare, questi “Commenti” hanno suggerito che mentre è assolutamente anomalo per la Chiesa sopravvivere come in una tomba, praticamente senza l’aiuto dall’alto di un Papa o di vescovi ortodossi, senza la struttura di una diocesi o parrocchia o congregazione ufficiale, tuttavia dove c’è la vera Fede e un minimo di buon senso e di carità, la Chiesa può sopravvivere anche in piccoli gruppi disarticolati, almeno per un po’, finché la Provvidenza non ripristini una normale gerarchia che ponga fine al disordine. Per esempio, possiamo guardare il disordine che ci circonda oggi e possiamo dire che è la fine della Chiesa, ma se Dio l’ha permesso, è certo che non è la fine della Chiesa, che Egli non potrebbe mai permettere (Mt. XXVIII, 20).

Adesso rimane la seconda metà dell’interrogativo sollevato due settimane fa, cioè come la Chiesa potrà uscire dalla sua tomba attuale, o risorgere da essa. La domanda ha un’importanza particolare, perché la tentazione è quella di vedere il problema in modo troppo umano e di cercare una risposta troppo umana. Così, mentre Monsignor Lefebvre diceva che la soluzione è nelle mani di Dio – e questa è la verità, non è solo una facile via d’uscita – i suoi successori alla guida della Fraternità San Pio X hanno preso la posizione che non si può aspettare all’infinito per risolvere l’insoddisfacente status della Fraternità nell’interno della Chiesa ufficiale. Si deve invece cercare di ottenere al più presto il riconoscimento ufficiale che è dovuto alla fedeltà della Fraternità, e che sarà di immenso beneficio per tutta la Chiesa. E su questa base i successori di Monsignore, in diversi momenti dal 2012, si sono rallegrati di essere arrivati in procinto, hanno detto, di suggellare un accordo con Roma che avrebbe finalmente concesso alla Fraternità il riconoscimento ufficiale che merita.

Ma questi successori avevano scambiato il legno con l’albero. Chi è la Roma di oggi se non quella sposata e dedicata alla nuova religione di Pachamama e del Vaticano II? E che cos’era la Fraternità di Monsignore se non il baluardo della vera Fede da difendere con la formazione di veri sacerdoti per continuare la vera religione cattolica come prima del Vaticano II? Il confronto è stato diretto, perché il cambiamento di religione è stato radicale. Quindi se la Roma di oggi ha concesso – o concede – qualcosa alla Fraternità, questo può avvenire solo se la Fraternità abbassa la guardia. Così l’ufficializzazione dei matrimoni e delle confessioni della Fraternità ha fatto molto per disarmare la resistenza della Fraternità alla Roma ufficiale, e tramite essa alla sua religione conciliare e all’apostasia mondiale.

Ciò che i successori di Monsignore non hanno colto, come ha fatto Monsignore, è la soprannaturale ampiezza e profondità di questa apostasia. Essi sono troppo vicini ad essa. Sono troppo vicini al mondo moderno da cui essa scaturisce. Per questo cercano risposte umane a un problema che può avere solo una soluzione divina. Il problema va ben oltre il calcolo, le manovre o la politica degli uomini, anche degli uomini di Chiesa.

Come dice Daniele, gli uomini devono rivolgersi a Dio, e per rivolgersi a Dio noi dobbiamo passare attraverso Sua Madre, come Dio ha chiarito a Fatima nel 1917, proprio quando il problema moderno stava sorgendo in tutta la sua forza, con la rivoluzione comunista in Russia. Infatti Dio ci ha dato la soluzione soprannaturale proprio quando il Diavolo deve aver pensato di essere sul punto di vincere davvero, e questa soluzione è la Consacrazione (non la secolarizzazione), della Russia (non di tutto il mondo), al Cuore Immacolato di Maria (e nemmeno al Sacro Cuore), da parte del Papa (non da parte di autorità di qualsivoglia religione che non sia quella cattolica), in unione con tutti i vescovi cattolici del mondo (non da parte del solo Papa). Ed ecco come la Chiesa uscirà dalla sua tomba. E solo qui è il come, perché lo ha detto Sua Madre. Che la Fraternità esorti tutti i suoi sacerdoti e i suoi fedeli a praticare intensamente i Primi Sabati, per contribuire all’ottenimento di questa Consacrazione.

Kyrie eleison.

Cinquantismo della SSPX

Cinquantismo della SSPX posted in Commenti Eleison on Giugno 23, 2018

Continuano a manifestarsi i paralleli tra lo stato della Chiesa universale negli anni ‘50 e lo stato della Fraternità San Pio X negli anni 2000, perché la stessa malattia che afflisse allora la Chiesa, affligge ora la FSSPX. In che consiste questa malattia? Nel desiderio di arrivare all’uomo che scivola sempre più lontano da Dio, con il vero Dio che viene distorto al punto da non riconoscerLo più, per l’averLo portato al livello di un uomo moderno senza dio. Per quella Chiesa, la Fede di tutti i tempi doveva essere adattata per adeguarsi al nostro mondo moderno, cosa da cui scaturì il Concilio Vaticano II. Per la FSSPX, la Tradizione cattolica di tutti i tempi deve essere adattata a quel Concilio, cosa che ha prodotto lo scivolamento della FSSPX. “Le stesse cause producono gli stessi effetti.”

L’anno scorso è stato il 100° anniversario delle grandi Apparizioni della Madonna a Fatima, in Portogallo. Lei ci avvertì dei terribili disastri che si sarebbero abbattuti sull’umanità se i suoi avvertimenti non fossero stati ascoltati. Gli uomini di Chiesa hanno reagito in modo inadeguato, al punto che dopo diversi anni Lei ha dovuto dire a Suor Lucia che anche le anime buone non prestavano sufficiente attenzione alle Sue richieste, mentre le persone cattive continuavano a seguire ovviamente la loro vita peccaminosa. Così la prima parte del regno di Papa Pio XII (1939–1958) fu contrassegnata dalla sua devozione a Fatima, ma negli anni ‘50 egli venne convinto a dividere l’aspetto devozionale delle Apparizioni dal loro aspetto politico, in particolare la Consacrazione della Russia, e a trascurare l’aspetto politico pur mantenendo quello devozionale, un grande errore. Oggi noi vediamo che esattamente lo stesso errore è stato fatto da alcuni Superiori della Fraternità negli anni 2010.

Un collega della Fraternità San Pio X ha ascoltato l’anno scorso (2017) i sermoni su Fatima (1917) di due dei suoi confratelli più anziani. Egli si aspettava che il tema delle Apparizioni di Fatima fosse trattato in maniera approfondita, tutto quello che ascoltò invece furono delle pie considerazioni, per niente false, ma con le quali i due predicatori descrivevano un mondo in buona salute! Essi parlarono della grandezza, della bontà e della misericordia della Madonna e, naturalmente, del Suo Cuore Immacolato come del potente luogo di rifugio per noi cattolici. Niente di sbagliato fin qui. Ma, il nostro collega continua:

Non una parola sulla catastrofica situazione in cui si trovano oggi gli individui, le nazioni e la Chiesa. Si è parlato della prima parte del Segreto di Fatima, ma non della Seconda e della Terza Parte. Le nazioni non sarebbero più afflitte da ogni tipo di problemi? Madre Chiesa, con Papa Francesco, non sarebbe più immersa in un guaio inimmaginabile? E in una situazione siffatta, come si può passare sotto silenzio la Seconda e la Terza Parte del Segreto di Fatima, senza neanche un accenno?

I nostri Superiori si stanno assumendo un’enorme responsabilità. Stanno cullando i nostri cattolici per addormentarli in un sonno religioso – “Noi abbiamo la vera Messa, abbiamo la Fede, abbiamo dei priori, siamo membri della Chiesa cattolica . . . di cos’altro abbiamo bisogno?” I sermoni come questo impediscono qualsiasi reazione, non c’è impegno nelle battaglie della Madre di Dio, nessuna parola di avvertimento contro gli odierni gadget elettronici. Ecco come i cattolici diventano tiepidi.

Quando i pastorelli di Fatima furono obbligati a guardare nei fuochi dell’Inferno, le loro preghiere, i loro sforzi e i loro sacrifici aumentarono notevolmente. Noi cattolici del XXI secolo non abbiamo più bisogno di una simile visione dell’Inferno, di una simile visione della condizione catastrofica dell’attuale politica e della Chiesa cattolica? Molti dei nostri fedeli non si accorgono nemmeno che qualcosa di importante viene loro nascosto. Quando ascoltano sermoni di questo tipo, essi ne rimangono entusiasti, lodano i predicatori, a modo loro sono felici. Ahimè, è fin troppo comprensibile che gli uomini preferiscano ciò che è leggero e gradito a ciò che è duro e vero.”

Kyrie eleison.

Consacrazione di Fatima – II

Consacrazione di Fatima - II posted in Commenti Eleison on Agosto 5, 2017

Ecco la seconda e ultima parte della Consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria usata dai quattro vescovi negli Stati Uniti, tre mesi fa:—

Solo tre anni dopo, quella punizione cominciò con il rifiuto degli ecclesiastici di rendere pubblica la terza parte del vostro segreto messaggio di Fatima, che voi avevate chiesto fosse reso noto al più tardi nel 1960. Con una menzogna quasi imperdonabile costoro fingevano che voi non lo aveste detto, che avrebbero potuto pubblicarlo dal 1960 in poi, e questo loro sforzo per soffocare il vostro messaggio di Fatima è continuato da allora, culminando nel 2000. Ma voi non avete abbandonato i vostri tentativi per salvarci, mentre gli ecclesiastici venivano puniti ancora più severamente con la cecità che li ha sopraffatti nel Concilio Vaticano II. E’ molto probabile che nella terza parte del Segreto voi aveste avvisato esattamente sugli errori che hanno prevalso in quel Concilio. E ora tutta la Chiesa è nelle tenebre e il mondo è sull’orlo della terza e più terribile Guerra Mondiale.

Cuore Immacolato di Maria, Santissima Madre di Dio, noi ci appelliamo a voi nella nostra sofferenza. Aiuto dei cristiani, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, noi fidiamo in voi. Regina del santissimo Rosario, Madre della Chiesa, noi imploriamo il vostro amorevolissimo, materno e Immacolato Cuore di avere pietà di noi poveri peccatori, vostri figli; ascoltate ed esaudite la nostra supplica. Vi preghiamo di ottenere dal vostro Divino Figlio le grazie necessarie perché il Santo Padre e i Vescovi adempiano senza ulteriore ritardo al tanto ritardato comando del Cielo, consacrando con i vescovi del mondo intero la Santa Russia al vostro Cuore Immacolato, come è stato chiesto e nel modo in cui è stato chiesto da voi, per conto della Santissima Trinità, molto tempo fa, e a cui ancora non si è adempiuto.

Cuore Immacolato di Maria, voi sapete quante sofferenze umane sarebbero state evitate negli ultimi 90 anni se solo uno dei Papi in questo periodo avesse ascoltato la vostra richiesta per la Consacrazione della Russia. Madre di Dio, solo voi e il vostro Divino Figlio sapete quale spaventoso castigo pende sulle teste dell’umanità se i Papi, per qualunque inadeguata ragione umana, rifiutassero ancora la vostra richiesta. Se dipendesse da loro, sarebbero ancora capaci di prevaricare, anche se voi cento anni fa ci avete detto quanto questo li avrebbe fatti soffrire. Madre di Dio, il vostro Divino Figlio non può rifiutarvi nulla di quanto Gli chiedete. Egli desidera che la Consacrazione dipenda da voi, perché desidera che il vostro Cuore Immacolato venga onorato come fonte del trionfo della Consacrazione. Santa Madre di Dio, molto umilmente in ginocchio vi preghiamo di ottenere quelle grazie di cui il Papa ha bisogno per compiere la Consacrazione.

Nel frattempo, davanti a voi oggi, noi raccomandiamo, fidiamo e facciamo quanto è in nostro potere, per consacrare la Russia al vostro Cuore Immacolato , non perché possiamo minimamente prendere il posto del Papa e dei vescovi di tutto il mondo, ma perché vogliamo onorare le vostre richieste per quanto ci è possibile. Se solo la Santa Russia diventasse di nuovo cattolica, la Chiesa Orientale potrebbe risuscitare la Chiesa Occidentale, attualmente devastata dal materialismo e dall’ateismo. Madre di Dio, raccomandiamo anche noi stessi alla vostra protezione e alla vostra potente intercessione presso Nostro Signore Gesù Cristo, che è il Signore dei Signori e il Re dei Re, ma che è contemporaneamente un Figlio che ama infinitamente Sua Madre, e farà tutto quello che Lei Gli chiederà. Madre Amata e Benedetta, non abbiamo un’ombra di dubbio che alla fine il vostro Cuore Immacolato trionferà.

È ragionevole che Dio Onnipotente non abbia lasciato l’umanità senza alcuni semplici mezzi per ritornare a Lui, purché lo si voglia. Ed è anche ragionevole che, se gli uomini Lo avessero offeso troppo, Egli affidasse questi mezzi a Sua Madre. Da qui Fatima. Ognuno di noi deve recitare il Rosario e praticare la devozione dei Primi Sabati, affinché gli uomini di chiesa finalmente soddisfino la semplice richiesta della Madonna.

Kyrie eleison.

Consacrazione di Fatima – I

Consacrazione di Fatima – I posted in Commenti Eleison on Luglio 29, 2017

Quando lo scorso maggio quattro vescovi a Vienna, Virginia, negli Stati Uniti, hanno fatto quello che potevano per consacrare la Russia al Cuore Immacolato di Maria, essi hanno usato una formula per la Consacrazione mai usata prima, che era un po’ diversa dalle formule conosciute. Essa comprendeva una breve storia della richiesta della Madonna per la Consacrazione, la quale indicava anche come i capi della Chiesa abbiano mancato, e continuino a mancare, nel rispondere adeguatamente alla semplice soluzione celeste dei problemi senza precedenti della Chiesa e del mondo di oggi. Lo scopo di tale formula era quello di aiutare tutti a rendersi conto che questi problemi altrimenti insolubili sono causati non da Dio Onnipotente, ma dalla mancanza di fede dei Suoi uomini di chiesa. Costoro devono fare quello che la Madonna ha chiesto loro, nonostante qualunque cosa il Vaticano II li induca a volere. Quali disastri ci vorranno ancora perché essi facciano finalmente ciò che vuole la Madonna per salvare tutti noi? Ecco la prima metà della Consacrazione fatta a Virginia:

Santissima Madre di Dio, Cuore Immacolato di Maria, Sede della Misericordia, Sede della Bontà, Sede del Perdono, porta sicura per la quale le anime devono entrare nel Cielo, vedete in ginocchio davanti a voi quattro figli dell’Arcivescovo Lefebvre, quattro vescovi che si sforzano di fare quello che possono per aiutarvi ad ottenere dal Papa e dai vescovi dell’ unica vera Chiesa del vostro Divino Figlio quella Consacrazione della Russia al vostro Cuore Doloroso e Immacolato, che è il solo che possa ottenere la pace per l’umanità, ora all’ombra di una spaventosa terza Guerra Mondiale. A Fatima, in Portogallo, cento anni fa, avete avvisato l’umanità della Seconda Guerra Mondiale e della fame e delle persecuzioni che sarebbero sopraggiunte se gli uomini non avessero smesso di offendere Dio. Per evitare questi disastri, avete promesso di tornare a chiedere la Consacrazione della Russia al vostro Cuore Immacolato, e la Comunione di Riparazione dei Primi Sabati. Se le vostre richieste fossero state soddisfatte, la Russia si sarebbe convertita e ci sarebbe stata la pace. Se no, i disastri sarebbero avvenuti e la Russia avrebbe diffuso i suoi errori in tutto il mondo. Dodici anni dopo siete tornata come avevate promesso e avete fatto la duplice richiesta.

Tuttavia, fidando nei mezzi umani per risolvere i gravi problemi della Chiesa, gli ecclesiastici cattolici non hanno fatto immediatamente quello che avevate chiesto. Due anni dopo, il vostro Divino Figlio ha avvertito l’umanità tramite Suor Lucia di Fatima che, poiché i Suoi ministri avevano tardato ad adempiere il Suo comando, avrebbero sofferto gravi conseguenze: la Russia avrebbe diffuso i suoi errori in tutto il mondo, causando guerre e persecuzioni per la Chiesa, e il Papa avrebbe sofferto notevolmente. Il Papa, tuttavia, preferiva i suoi mezzi umani per affrontare la Russia.

Nel 1936 Nostro Signore ha spiegato a Suor Lucia che la conversione della Russia dipendeva dalla sua Consacrazione al vostro Cuore Immacolato, perché Egli voleva che tutta la Chiesa riconoscesse che quella conversione sarebbe stata un trionfo del vostro Cuore, così che la devozione al vostro Cuore fosse praticata accanto alla devozione al Suo Sacro Cuore.

Gli ecclesiastici hanno esitato ancora, così che nel 1939 scoppiò la terribile Seconda Guerra Mondiale e il comunismo estese il suo potere in tutto il mondo. Subito dopo la guerra le vostre statue pellegrine di Fatima hanno avuto un grande successo, ma gli ecclesiastici continuarono a non fare esattamente come avevate chiesto, e così nel 1957 Suor Lucia, prima che venisse messa a tacere da questi stessi ecclesiastici, fece sapere della vostra tristezza per il fatto che né le persone buone né le cattive avessero prestato attenzione al messaggio di Fatima. Lei disse che le persone buone non gli avevano dato importanza, mentre le cattive non se n’erano curate. Eppure, voi ci avete avvisati ancora una volta che una punizione terribile era imminente.

Per questa punizione, si veda il “Commento Eleison” della prossima settimana.

Kyrie eleison.

Fatima cruciale – II

Fatima cruciale – II posted in Commenti Eleison on Giugno 24, 2017

Una settimana fa questi “Commenti” hanno sostenuto che se solo la Chiesa e il mondo avessero ascoltato il grande messaggio della Madonna dato ai tre ragazzi di Fatima, in Portogallo, nel 1917, allora al mondo sarebbe stato risparmiato il disastro materiale della II Guerra Mondiale, e la Chiesa avrebbe potuto evitare l’enorme disastro spirituale del Concilio Vaticano II. Ma nel 1960, l’anno in cui la Madonna desiderava che al massimo venisse rivelata la terza parte del Segreto dato ai ragazzi nel 1917, gli ecclesiastici la chiusero a chiave, molto verosimilmente perché essa condannava in anticipo il disastroso Concilio sul quale costoro avevano impostato i loro cuori. E da allora, gli stessi ecclesiastici conciliari hanno fatto la guerra a Fatima, perché rimanesse nascosta la loro condanna.

Ma i fedeli cattolici sapevano dell’esistenza del “Terzo Segreto” e volevano conoscere cosa dicesse. Nei successivi quarant’anni sono scaturiti qua e là alcuni dettagli del suo contenuto, e soprattutto grazie alle fatiche di Don Nicholas Gruner, è aumentata la pressione per la sua pubblicazione. Ecco perché nel 2000 gli ecclesiastici di Roma hanno fatto uno sforzo speciale per seppellire Fatima una volta per tutte. Come capo della Congregazione per la Dottrina della Fede, il Cardinale Ratzinger pubblicò un testo che affermava fosse il Terzo Segreto di Fatima. Purtroppo, gli esperti di Fatima si accorsero subito delle gravi differenze tra il testo del Cardinale e ciò che si conosceva del vero Terzo Segreto, atteso fin dal 1960. Essi sospettarono che il vero Terzo Segreto fosse ancora chiuso a chiave in Vaticano.

Ciò che confermava questo sospetto era il fatto che poco dopo, nello stesso anno 2000, lo stesso Cardinale raccontò ad un amico personale (e un santo sacerdote), il Dott. Ingo Dollinger, che “quello che abbiamo pubblicato non era l’intero segreto. Abbiamo agito sotto ordini.” Nel corso dei successivi anni, il Dott. Dollinger ha raccontato la storia dell’ammissione del Cardinale a molti sacerdoti, seminaristi e laici che l’ascoltavano. Più di recente, egli ha confermato ancora una volta la storia, e ha dato il permesso perché fosse pubblicata, il 15 maggio 2016. Ma la verità sul Terzo Segreto non si poteva permettere che venisse fuori. Si veda http://​www.​unavox.​it/​ArtDiversi/​DIV1536_​Hickson_​Ratzinger_​Terzo_​Segreto_​non_​intero.​html

Dopo qualche giorno (21 maggio), il Vaticano ha rilasciato un comunicato stampa che citava Benedetto XVI, l’ex Cardinale Ratzinger, che affermava di non aver mai parlato di Fatima con il Dott. Dollinger, e che l’intero Terzo Segreto era stato reso pubblico! Ovviamente, la Roma conciliare userà ogni mezzo per soffocare Fatima, ma Fatima non sarà soffocata.

Su onepeterfive.​com/​chief-exorcist-father-amorth-padre-pio-knew-the-third-secret si possono leggere i dettagli di un’intervista rilasciata nel 2011 dal famoso esorcista di Roma (non Conciliarista), Don Gabriel Amorth, che ha voluto che l’intervista fosse resa pubblica solo dopo la sua morte, avvenuta l’anno scorso. Don Amorth conosceva Padre Pio da 26 anni e l’intervistatore gli ha chiesto se, in una conversazione con Padre Pio verso il 1960, questi gli avesse riferito che il Terzo Segreto riguardasse la perdita di fede nella Chiesa. Padre Pio rispose molto dolorosamente: “Lo sai, Gabriele? È Satana che si è introdotto nella Chiesa e in poco tempo governerà una falsa Chiesa”.

Più recentemente, è stato il coraggioso Cardinale Burke ad entrare nella sfida per conto della Madonna di Fatima. Egli è uno dei quattro cardinali che in novembre dell’anno scorso hanno sollevato serie obiezioni sul documento papale, Amoris Laetitia, sul matrimonio e sulla famiglia. Il 19 maggio a Roma, in un convegno del Roman Life Forum, egli ha invitato i cattolici a “lavorare per la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria”. Ha ammesso che Giovanni Paolo II aveva fatto tale consacrazione del mondo nel 1984, “ma oggi, ancora una volta, sentiamo il richiamo della Madonna di Fatima a consacrare la Russia al suo Cuore Immacolato, secondo la sua esplicita istruzione”. Il Cardinale ha perfettamente ragione. Speriamo che lui al meno non sia mai obbligato a rimangiarsi le sue parole!

Fatima cruciale – I

Fatima cruciale – I posted in Commenti Eleison on Giugno 17, 2017

Ci sono ancora cattolici che non riescono a capire l’importanza delle Apparizioni e dei Messaggi della Madonna ai tre ragazzi contadini a Fatima, in Portogallo, nel 1917, insieme alle apparizioni e ai messaggi che sono seguiti ad una di loro, Suor Lucia, anni dopo. Eppure la Chiesa stessa in Portogallo, nel 1931, ha approvato ufficialmente l’intervento della Madonna, e a quei Messaggi è la stessa Madonna che ha dato loro grande importanza. Ecco il testo della seconda parte del Segreto di Fatima, approvato direttamente in maniera ufficiale dalla Chiesa. Esso è ben noto a molti cattolici, e tutti gli uomini viventi devono comprendere la sua importanza, in particolare quella delle parole di seguito evidenziate in neretto:

Per salvarle [le anime dei poveri peccatori che sono sulla strada per l’inferno], Dio vuole stabilire nel mondo la devozione al Mio Cuore Immacolato. Se faranno quel che vi dirò, molte anime si salveranno e avranno pace . La guerra sta per finire; ma se non smetteranno di offendere Dio, durante il pontificato di Pio XI ne comincerà un’altra ancora peggiore. Quando vedrete una notte illuminata da una luce sconosciuta, sappiate che è il grande segno che Dio vi dà che sta per castigare il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre. Per impedirla , verrò a chiedere la consacrazione della Russia al Mio Cuore Immacolato, e la Comunione Riparatrice nei Primi Sabati. Se accetteranno le Mie richieste, la Russia si convertirà e avranno pace; se no, spargerà i suoi errori per il mondo, promuovendo guerre e persecuzioni alla Chiesa. I buoni saranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, varie nazioni saranno distrutte  . . . . . . . . . Finalmente, il Mio Cuore Immacolato trionferà. Il Santo Padre mi consacrerà la Russia, che si convertirà, e sarà concesso al mondo un periodo di pace.

La Madonna parlava qui nel 1917. “La guerra” indicata nella riga 3 era la I Guerra Mondiale (1914–1918), e la “guerra peggiore” fu la II Guerra Mondiale (1939–1945), che non sarebbe accaduta se tutti i cattolici del mondo, a partire dal Papa, avessero ascoltato la Madonna di Fatima. “Per impedirla”, come aveva promesso nel 1917, nel 1925 apparve a Suor Lucia per chiedere la Comunione Riparatrice nei Primi sabati, e nel 1929 apparve di nuovo a Suor Lucia per chiedere la Consacrazione della Russia. Ma ancora, i cattolici in generale e gli ecclesiastici in particolare Le hanno prestato poca attenzione. Così: la “luce notturna” profetizzata nel 1917 dalla Madona, nella riga 5 di cui sopra, si è presentata come una straordinaria luce rossa nel cielo di tutta Europa la notte del 25 gennaio 1938, e nel settembre del 1939 è scoppiata in pieno la II Guerra Mondiale, con i suoi 66 milioni di morti.

Ma allora, Fatima non era importante? Quando ci avrebbe potuto salvare dalla II Guerra Mondiale? Ma ancora più importante è il fatto che Fatima avrebbe potuto salvarci dal Concilio Vaticano II (1962–1965), e ancora oggi nel 2017 potrebbe ancora salvarci dalle devastanti conseguenze di quel Concilio, se solo i cattolici si svegliassero e facessero quello che ha chiesto la Madonna.

Nei puntini posti sopra, tra “distrutte” e “Finalmente”, è contenuto l’originale del Segreto noto come il “terzo segreto” di Fatima, in realtà la terza parte del unico e solo Segreto. La Madonna disse che questo testo doveva essere rivelato al più tardi nel 1960, se Suor Lucia non fosse morta prima di allora. Ma tuttora esso non è stato pubblicato, quasi certamente perché contiene la condanna dal Cielo dell’essenziale dell’imminente Concilio. Così i ciechi ecclesiastici, risoluti per loro progetto preferito, hanno osato proclamare che la Madonna avrebbe detto che esso poteva essere pubblicato dal 1960 in poi: una malevola bugia, se mai ce ne fosse una. Così Fatima avrebbe potuto salvare dall’empietà dell’uomo del XX secolo, non solo il mondo, ma anche la Chiesa, se solo gli ecclesiastici avessero dato ascolto. E allora, Fatima è ancora poco importante?

Cari lettori, recitate il Santo Rosario e praticate la Devozione dei Primi Sabati, come ha chiesto la Madonna di Fatima. Quando abbastanza di noi La ascolteremo, la Chiesa e il mondo cominceranno a cambiare in meglio.

Kyrie eleison.